Blogging tips

18 febbraio 2009

Come nasce una Chanel Bag

Chanel ogni anno realizza 7 collezioni di Borse per un totale di circa 30 nuovi modelli, sembra impossibile visto che per la realizzazione di una "2.55" vengono impiegate ben 18 ore, ma non eseguite da un'unica persona ma da 6 a 15 artigiani.

Un'altra particolarità è che la maison non utizza mai la stessa tonalità di beige con lo scopo di rendere un servizio unico alla propria clientela.

La lavorazione si basa su schizzi disegnati a mano da questi nasce e si sviluppa un primo prototipo poi, la fase di sviluppo è avvolta dal mistero.... l'unica notizia resa nota è che da circa 300 prototipi nascono le superbe trenta nuove bag!

Ma qual'è la sorte delle restanti 270? queste vengono accuratamente conservate negli archivi di Chanel; allineate come trofei, questi diversi modelli serviranno come ispirazione per modelli futuri o, più semplicemente per risolvere eventuali problemi che si potrebbero presentare per, ad esempio, ottenere la forma ideale di una maniglia o un dettaglio su una cinghia.

Una volta che il sacchetto è stato approvato per la produzione, un team di artigiani del cuoio, ingegneri e tagliatori si metteranno al lavoro ... per dare forma e vita alle creazioni di Karl Lagerfeld.

Tuttavia, prima che la borsa sia assemblata, la pelle deve essere prima trattata e preparata. Tale processo può essere eseguito sia a mano che con l'ausilio del computer, successivamente viene cucita a macchina, rifilata e, infine, finita. Questo è un processo estremamente preciso, ma anche estremamente artigianale.

L'80% della produzione consiste nell'assemblaggio, dove i maestri artigiani di CHANEL utilizzano la loro esperienza per produrre un oggetto che deve possedere un lusso inconfondibile. Dopo che il materiale è stato preparato, la borsa incomincia ad assumere la sua forma grazie all'inserimento di sostegni sigillati a fuoco.

Regola fondamentale, sancita dalla stessa Mademoiselle, è che l'interno della borsa è altrettanto rilevante al pari del suo esterno; di conseguenza, la stessa cura deve essere appliccata anche nella lavorazione della fodera.

Infine, non va dimenticata la trapuntatura, ispirata dalle vetrate dell'abbazia di Aubazine, dove è cresciuta Coco Chanel, che si realizza utilizzando macchine appositamente sviluppate dagli ingegneri di Chanel, e questa fase, anche se tecnica, è anche la più creativa nel processo di progettazione. come si può vedere sulla serie di modelli ispirati dalle vetrate presso l'abbazia di Aubazine, Coco Chanel in cui è cresciuto.

Così nasce una Chanel Bag ...

Image and video hosting by TinyPic
Immagini: fashionoffice.org

3 commenti:

  1. WoW Che dire: quest post è stpendo. Finalmente si comprende la nascita del mitpo.
    baci baci
    Buona Giornata

    RispondiElimina
  2. Estremamente interessante.Grazie!

    RispondiElimina
  3. grazie a te Corvo Verde....ciao e a presto

    RispondiElimina

ShareThis